I primi insediamenti urbani possono essere fatti risalire alla prima metà de XVII secolo, quando contadini e agricoltori provenienti dai paesi limitrofi (fra cui la fiorente Petralia), trovarono nella fertile pianura ove sorgerà Castellana ottime possibilità per la coltivazione della terra. Con datazione incerta fra il XVIII e XVII secolo (plausibilmente fra il 1650 e il 1713, data in cui gli spagnoli cedono in seguito alla pace di Utrecht i domini siciliani agli Asburgo d’Austria) il duca di Ferrandina, feudatario del luogo (comprendente i feudi di Castellana, Fana e Maimone), otterrà da re Filippo V di Spagna lo ius populandi, con il quale ha il diritto di insediare nuovi borghi. Probabilmente in seguito al matrimonio con Gemma, nobile della famiglia spagnola dei Castellana (o Castelletti, Castellitti o Incastilletta, originaria della Catalogna), in omaggio alla consorte chiamerà la città proprio Castellana. (Fonte Wikipedia)

Da qualche anno il paese di Castellana Sicula si è impreziosita di murales che adornano le mura delle sue case e delle frazioni limitrofe (Calcarelli, Nociazzi), conferendole un tocco artistico che ben si sposa con il profilo delle Madonie che si ammira alle sue spalle.

 20160808_194944

Clicca qui per il

Sito istituzionale del Comune di Castellana Sicula

Annunci