Petralia Soprana è probabilmente l’erede della Petra fondata dai Sicani delle Madonie. Conquistata dagli Arabi, fu chiamata Batraliah (da Batra, “pietra” e liah, “alta”). I Normanni la ribattezzarono Petra Heliae, “pietra di Elia”, in onore del profeta Elia, ritenuto il fondatore dell’ordine dei Carmelitani Scalzi.

L’abitato è collocato sul versante meridionale della catena delle Madonie. Il territorio è percorso dal fiume Salso ed è compreso tra un’altitudine di 1.657 metri (pizzo Corvo) e 600 metri, ed è ricoperto da boschi, macchia mediterranea, pascoli, terreni seminativi e colture arboree.

Patria dei due Frati scultori, Frate Umile e Frate Innocenzo, Petralia Soprana custodisce un vero e proprio tesoro sia dentro le sue chiese e i suoi edifici, sia fuori tra le sue strade, tra le piazzette ed i vicoli che la caratterizzano.

Paese di passaggio della Via dei Frati, Petralia Soprana merita una visita e una sosta per apprezzarne la magnifica posizione e l’ospitalità dei suoi abitanti.

Petralia Soprana è nella Rete dei Borghi più belli d’Italia.

Sito Borghi più Belli D’Italia

Sito del Comune di Petralia Soprana

Annunci